I paesi con un alto tenore di vita, economicamente ricchi e in pieno sviluppo sociale come gli emirati arabi, rappresentano una meta ambita per i molti che vogliono trovare una situazione lavorativa stimolante e retribuzioni di grande interesse.

Fin troppe volte si leggono su blog, articoli scritti da redattori che non hanno mai superato i confini italiani e che , pertanto, forniscono informazioni fuorvianti, sbagliate e (a volte) completamente errate.

Dunque, se il tuo intento è quello di trasferirti all’estero e, in particolare, lavorare come Barman a Dubai, potrai trovare nell’articolo che segue tutte le informazioni necessarie per poter intraprendere il viaggio. Senza dimenticare che, in luoghi in grande espansione economica come Dubai, specializzarsi in uno dei molti corsi Barman a Roma che propone la nostra accademia (come, ad esempio, il Corso Acrobatico Flair Bartender , oppure, il Corso Mixology) può essere di fondamentale e significativo aiuto.

Lavorare-come-Barman-a-Dubai

Cosa devo fare per lavorare a Dubai

Non è semplice: questo va sottolineato.

Non per il regime politico di carattere religioso, come molti potrebbero supporre ma, piuttosto, per la complicata burocrazia che rende difficile ottenere il permesso di lavoro. 

E’ possibile lavorare con il Visto Turistico? ASSOLUTAMENTE NO. Si deve richiedere un pass di lavoro.

Inoltre, la richiesta deve partire da un’azienda del posto che “sponsorizza” la richiesta di personale.

Le competenze maggiormente richieste sono di:

  • Barmen
  • Baristi
  • Chef
  • Maître
  • tutte le professioni del mondo del Food & Beverage

Come richiedere il pass per lavorare a Dubai?

Sempre da ricerche su internet, si legge che si fa tutto facilmente e in autonomia…

È molto discutibile come interpretazione! Infatti, chiunque sia andato nei paesi del medio oriente a lavorare, vi consiglierà di affidarvi ad agenzie specializzate (molto spesso sono gli stessi manager dei locali ed alberghi a consigliarvi delle società con cui lavorano).

Queste agenzie provvederanno ad inoltrare all’ambasciata tutta la documentazione necessaria, che deve essere tradotta anche in arabo (cosa praticamente impossibile da fare da soli!).

Le domande hanno mediamente un tempo di accettazione che varia alle 3 alle 6 settimane dalla presentazione.

Lavorare-come-Barman-aDubai

Come trovare uno sponsor per lavorare a Dubai come barman

Essendoci molta richiesta di personale qualificato (e gli italiani sono tra i più richiesti al mondo) è relativamente facile fissare un colloquio con i manager che fanno richiesta in tutto il mondo.

Inviando il proprio CV alle agenzie di lavoro, o ancor meglio, ai manager delle strutture è possibile fissare un colloquio.

Tricks: allegate sempre una lettera di presentazione con i vostri obbiettivi, la vostra esperienza e le ambizioni professionali (sia in italiano, che in inglese).

Preparatevi ad affrontare un colloquio in inglese e ricordatevi di controllare la validità del passaporto, in alcune provincie, infatti, per il rinnovo possono passare anche diverse settimane.

Cosa fa un Barman a Dubai

Solitamente il lavoro di un barman a Dubai è molto simile a quello di ogni paese.

Le uniche differenze saranno nella somministrazione di alcolici: solo in strutture dedicate esclusivamente ai turisti, in quanto è un paese in cui la tradizione religiosa impone il NON consumo di alcolici.

Per la maggioranza si serviranno bevande e drinks analcolici, ma l’elevato tenore di vita permetterà ai Barmen di avere una retribuzione elevatissima rispetto agli standard occidentali e (se si è nel contesto giusto) mance che posso quasi raddoppiare la retribuzione.

lavorare-a-Dubai-come-barman

Quanto durano i contratti di lavoro a Dubai

Solitamente, vi verranno presentate due diverse opzioni di contratto con cui potrete lavorare come barman a Dubai:

  • lo start up, che prevede un periodo di lavoro che varia da 3 a 6 mesi
  • la contrattualizzazione che ha una validità variabile da 1 a 3 anni

Cosa succede se ho problemi di salute quando sono a Dubai

In alcuni paesi potrebbe essere un problema, ma non a Dubai.

Infatti, nel contratto di lavoro viene sempre inclusa un’assicurazione sanitaria, che va a garantire i migliori specialisti in caso di qualsiasi problematica.

Cosa serve per essere selezionati dai manager e agenzie di lavoro del posto

Sicuramente le caratteristiche che vi permetteranno di lavorare come barman a Dubai sono:

  • essere dinamici
  • avere un Curricula con esperienza
  • avere una buona conoscenza dell’inglese

Molto spesso basta anche poca esperienza: in alcuni casi, infatti, i Barmen preferiscono avere al fianco un Bar Back, un aiuto barman in grado di rifinire le esigenze specifiche del posto di lavoro. Se vuoi saperne di più leggi il nostro articolo su come lavorare da Bar Back.

lavorare-a-Dubai-comebarman

Serve un attestato da barman per andare a lavorare a Dubai?

Non è indispensabile ma, sicuramente, fa parte del bagaglio professionale da poter aggiungere al CV.

Ricordando che in ogni caso NON esiste un attestato riconosciuto come barman, da poter esibire a livello legale, è comunque sempre consigliato partecipare a dei corsi barman Professionali: solo in questo modo vi è infatti possibile apprendere la conoscenza, la manualità e la destrezza necessaria per svolgere questo mestiere.

La sede di Accademia Barman si trova a Roma in Via Rocca Priora n. 47 (Fermata della Metro A Colli Albani). Tutti i Corsi si svolgono nella nostra Accademia.

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *